Analisi dei rischi

Cos’è l’analisi dei rischi e come avviene?

Il processo di analisi dei rischi è un aspetto essenziale per la sicurezza sul lavoro in quanto un macchinario utilizzato in modo scorretto è fonte di infortuni più o meno gravi.

Per questo motivo si rende necessario attuare con precisione e tempestività tutte le procedure atte ad individuarli e che possono essere riassunte attraverso le seguenti fasi:

  • analisi della macchina e inviduazione dei potenziali rischi connessi al suo utilizzo
  • considerazione dei limiti e dei pericoli ad essa connessi
  • valutazione dell’impatto dei rischi da essa derivanti elaborazione di una lista indicante i rischi suddetti classificati per gravità
  • bilancio finale sui dati riscontrati e sull’uso della macchina

L’Unione Europea si è espressa su questa importante tematica attraverso l’emanazione di direttive che regolano specificatamente quali sono le procedure alle quali attenersi sia durante l’analisi dei rischi sia per ottenere le certificazioni CE. La Direttiva Macchine 98/37/CE, integrata successivamente con la nuova 2006/42/CE, stabilisce, tra i vari aspetti, quali tipologie di macchine sono soggette alla regolamentazione, come emanare ed esaminare un fascicolo tecnico e come conservarlo.

Chi deve effettuare l’analisi dei rischi?

Tendenzialmente, il fabbricante di un prodotto.

l fabbricante del macchinario è infatti tenuto ad effettuare un’analisi dei rischi per evitare o ridurre al minimo la possibilità di incidenti.

Il cliente finale pone sempre più spesso questo elemento e il fascicolo tecnico come fondamenti contrattuali essenziali per effettuare la procedura di acquisto.

Quando effettuare l’analisi?

Per avere la certezza che a fronte di qualsiasi contestazione ci siano i termini per presentare in tempi brevi la documentazione alle autorità competenti, si rende necessario agire con metodo già durante la progettazione o la realizzazione del primo prototipo.

In questo contesto entrano in gioco Timage e il suo staff, composto principalmente da ingegneri e periti elettrotecnici e meccanici di alto livello e costantemente aggiornati sulle novità riguardanti il settore.

Come può aiutarmi Timage nell’analisi?

I campi d’azione di Timage riguardano:

  • la definizione dei rischi
  • l’emissione dei manuali d’uso e manutenzione e del fascicolo tecnico
  • lo studio di simbologie uniformi da applicare alle macchine
  • l’assistenza per l’ottenimento della dichiarazione di conformità, rilasciata dagli enti certificati

Durante la prima fase Timage riceve la documentazione dal cliente, la studia e successivamente invia presso la sede del fabbricante un tecnico, il cui compito è strettamente connesso all’analisi completa dell’apparecchiatura in base a quanto stabilito dalle normative vigenti.

Nel caso in cui vengano riscontrate difformità, Timage è tenuta a segnalarle immediatamente indicando, allo stesso tempo, le misure migliorative e correttive.

I dati così ottenuti vengono elaborati per ottenere tutta la documentazione relativa alla macchina in oggetto nel pieno rispetto delle norme comunitarie e italiane.

Vengono inoltre stabiliti i simboli da inserire sulla medesima, che possono essere riconosciuti a livello internazionale oppure no. In quest’ultimo caso si rende necessario studiarli ad hoc per il paese di destinazione finale. Questa operazione, assieme alle altre descritte, accompagna il cliente all’ottenimento della dichiarazione di conformità, attraverso la quale attesta, sotto la propria personale responsabilità, che la macchina rispetta tutti i parametri previsti a livello sanitario e di sicurezza.

Chi sono i clienti tipici di Timage?

Data la vicinanza al distretto di aziende che producono macchine per il confezionamento automatico, le nostre principali clienti sono proprio queste ultime.

Saltuariamente siamo stati contattati da operatori nel campo degli elettrodomestici, come la Bompani.

Al momento, quindi, operiamo soprattutto con l’Italia pur avendo avuto in passato anche clienti esteri.

In generale si può affermare che Timage è in grado di servire chiunque abbia bisogno di manualistica o fascicoli.

Come si procede nel caso in cui ci siano contestazioni da parte dei clienti?

L’utente finale non può imputare la responsabilità a Timage, la quale, se gli accordi stabiliti all’interno della dichiarazione di conformità lo prevedono, può intervenire per mettere a disposizione delle autorità competenti la documentazione in oggetto.

E’, infatti, il fabbricante che deve rispondere in caso di contestazioni e incidenti in quanto firmatario principale di tutti gli atti riguardanti il macchinario.

X